Strumenti e tecniche per piegare il legno

Esistono diverse tecniche e strumenti che ti consentono di tagliare e scolpire diversi tipi di curve nei tuoi progetti di lavorazione del legno . Quale usare dipende dal tipo di finitura che si vuole dare al legno.

Il fascino naturale delle forme curve, la loro morbidezza o la comodità d’uso, ad esempio quando si arrotonda l’angolo di un tavolo, sono alcuni dei motivi che possono portarvi a decidere di includere forme curve nella vostra lavorazione del legno.

La curvatura delle tavole, il traforo dei fori interni, l’arrotondamento degli esterni o la levigatura dei profili sono alcune delle tecniche possibili.

Utilizzo del seghetto alternativo per realizzare intagli curvi nel legno

Il seghetto alternativo o seghetto alternativo è un tipo di sega elettrica che può essere utilizzata per tagliare all’interno truciolare, compensato o legno massello . Se vogliamo praticare tagli curvi dovremo scegliere una lama speciale per le curve. Queste lame sono più strette di quelle dei tagli diritti e hanno un dente leggermente più piccolo, che permette di disegnare curve con raggi diversi.

Per tagliare il legno curvato con il seghetto alternativo, la prima cosa che dobbiamo fare è tracciare la linea di taglio con l’aiuto di un compasso o di una dima. Segneremo la linea con una matita da falegname o un pennarello a punta fine.

Successivamente, con l’aiuto di un trapano non a percussione e una punta per legno, il cui diametro è leggermente maggiore della larghezza della lama della sega, facciamo un foro all’interno della tavola. La circonferenza del foro deve essere tangente alla linea di taglio al suo interno, cioè nel legno da scartare.

Partendo dal foro praticato, iniziamo a tagliare con il seghetto alternativo. Idealmente, usane uno con un regolatore di velocità sul grilletto. Useremo la sua velocità variabile per avanzare lentamente lungo la linea di taglio. Se lo riterremo necessario, terremo l’estremità libera del legno con l’altra mano, tenendo sempre presente la posizione della lama per evitare incidenti: le dita devono essere sempre lontane dal segno a matita.

Curva interna in tavola di legno
Il seghetto alternativo è la sega ideale per eseguire tagli curvi all’interno di tavole di legno

Se incontriamo difficoltà nei cambi di direzione, soprattutto nelle curve più strette, possiamo acquistare lame speciali per curve di raggio molto piccolo. Sebbene siano molto fragili e si brucino facilmente, la larghezza ridotta di queste lame speciali consente curve strette e impedisce alla lama di incastrarsi nella scanalatura di taglio.

Se non abbiamo lame da sega speciali, possiamo eseguire il taglio con un piccolo accorgimento: effettuiamo più tagli diritti successivi sul lato eccedente della linea e apriremo uno spazio che lasci spazio sufficiente affinché la lama possa ruotare senza bloccarsi o riscaldamento.

Piegatura tavole con la sega circolare

Molti lavori su tavole di legno richiedono la piegatura del materiale per ammorbidirne il profilo e fornire una finitura più liscia e attraente. Alcuni esempi sono le sedute e gli sgabelli curvi, formati da un unico pezzo di compensato, o la leggera curvatura descritta dagli schienali di alcune sedie. Possiamo farlo con l’aiuto di una sega circolare.

Il principio di funzionamento della curvatura delle tavole in legno massello si basa sulla pratica di più scanalature molto vicine tra loro. La creazione di scanalature parallele nella parte posteriore del legno permette al legno di assumere la forma desiderata. Per questo è fondamentale lasciare intatta una superficie sottile sulla parte esposta del legno.

Questa tecnica è stata tradizionalmente utilizzata per l’installazione di battiscopa in pareti curve, per la formazione di gradini con alzate curve nelle scale o per la pannellatura di colonne a sezione ovale o cilindrica.

Piegare la tavola di legno con scanalature
Curvatura in tavola di legno mediante scanalature.
Fonte:
Woodarchivist

Dobbiamo considerare la larghezza della lama della sega per determinare quanti solchi dobbiamo fare e la distanza che dobbiamo lasciare tra l’uno e l’altro. Anche se è più facile calcolarlo per tentativi ed errori. Per fare ciò, in un pezzo di legno inutile taglieremo una scanalatura di prova. Successivamente, proviamo a piegare il legno. Se non siamo capaci dovremo fare il solco più profondo. La profondità corretta è quella che consente alle due pareti della scanalatura di toccarsi. La distanza tra le scanalature è determinata dal raggio della curva: più sono ravvicinate, minore è il raggio della curva.

Il legno ideale per la realizzazione di questa tecnica è il compensato. In truciolare (melammina) o tavole di legno massello non è così praticabile. Idealmente, la profondità della scanalatura dovrebbe lasciare intatte un paio di faccette.

Infine, quando il pezzo prenderà la forma desiderata, riempiremo le scanalature con la colla da carpentiere e lasceremo asciugare il pezzo per ottenere un incastro forte e sicuro.

Tornitura del legno con un tornio elettrico

Un tornio elettrico è una macchina utensile estremamente versatile che offre infinite possibilità al falegname .

Con un tornio puoi:

  • Realizza pulegge e ruote in legno
  • Bicchieri intagliati e altri contenitori in legno concavi
  • Sviluppa mandrini filettati
  • Manici girevoli per cazzuole da muratura e altri utensili manuali
  • Realizzare maniglie rotonde per porte e mobili da cucina
  • Girare una gamba sostitutiva quando si restaurano mobili in legno
  • Realizzare un birillo da bowling in legno per bambini
  • Progetta e realizza il tuo macinapepe in legno
  • Realizzare una ringhiera o una balaustra in legno per una scala
  • Trasformando qualsiasi altro oggetto ti venga in mente!

Che tipo di legno puoi tornire con un tornio? In genere le migliori finiture si ottengono con legni duri a grana fine, ma sono adatte anche alla tornitura di qualsiasi altro legno, purché non presenti grossi nodi annodati .

Quanto costa un tornio per legno? Il prezzo di un tornio elettrico professionale per legno supera i duemila euro ma si possono trovare torni elettrici fai da te che offrono una resa più che accettabile sotto i 600 euro, per uso domestico ovviamente.

Tornio per legno Holzstar DB 450. Tornio elettrico in ghisa da 450 mm

  • Tornio compatto per professionisti e hobbisti
  • Il verricello è molto popolare per via del funzionamento calmo e silenzioso. Il bastone di guida e il mandrino sono costituiti da una robusta ghisa
  • la velocità può essere impostata su 5 diverse posizioni
  • Il letto della macchina è costituito da torsione resistente alla torsione. Ghisa per alta precisione e corsa regolare

Il vantaggio dei torni per legno rispetto ai torni per metallo è che non richiedono un motore elettrico eccessivamente potente .

Al contrario, si consiglia, come nel caso di quelli metallici, che siano piuttosto pesanti, in quanto offrono maggiore stabilità in curva. In questo senso ti consiglio che se vuoi acquistare un tornio per legno, cercane uno con basamento in ghisa. I torni in ghisa sono più pesanti, più rigidi e più stabili di quelli costruiti con una struttura di leggeri profili in acciaio.