Guida all’acquisto dei torni per la lavorazione del legno

Gli argani in legno possono portare i tuoi progetti di falegnameria ad un altro livello. Padroneggiare le tecniche di tornitura apre un nuovo mondo di possibilità per i falegnami.

Se stai pensando di acquistare un tornio per legno, in questa guida all’acquisto ti spiego tutto quello che devi sapere per scegliere il tuo.

Tecnica di tornitura su tornio di legno

Cosa puoi fare con un tornio? Ad esempio, gambe cilindriche per i tuoi mobili in legno , ingegno con asce e alberi, creazione di ciotole e pentole, intaglio di manici rotondi, fili … E questo è solo l’inizio, con il tuo tornio per legno puoi anche riparare migliaia di cianfrusaglie , ad esempio maniglie girevoli per i vostri cacciaviti e cazzuole per muratura .

In questa piccola guida ti racconto tutto quello che c’è da sapere sulla tornitura e sui torni per legno per falegnameria e falegnameria. Troverete anche una piccola storia su di loro. Puoi persino vedere come funziona uno strano argano a balestra del XVI secolo .

Cos’è un tornio per legno?

Innanzitutto, cos’è e cosa non è un tornio per legno? Non si può dire che un tornio elettrico per legno sia un utensile elettrico, ma non è nemmeno considerato una macchina. Infatti il ​​termine più appropriato è quello di macchina utensile .

E cos’è una macchina utensile? Una macchina utensile è un macchinario fisso utilizzato per lavorare, tagliare, modellare… parti metalliche o in legno . Alcuni ritengono che solo quelle macchine con un certo grado di automazione meritino di essere chiamate così.

Nel caso del tornio per legno, la parte che viene automatizzata è la tornitura del pezzo da tornire . Sebbene in alcuni torni industriali per legno, cioè i torni a controllo numericotorni CNC─, anche il movimento dell’operatore, cioè il tuo compito, è automatizzato.

Come funziona un tornio da falegname?

Proprio come il vasaio modella l’argilla con le mani in una pentola, il tornitore fa lo stesso con il legno. Ovviamente non si usano le mani per tornire il legno, ma gli strumenti di tornitura per torni elettrici .

tornio da vasaio
Artigiano che modella la ceramica sul tornio da vasaio

Il pezzo di legno è trattenuto dalle estremità in corrispondenza della punta e della contropunta del tornio. Il punto è la parte che è collegata al motore elettrico. È equivalente, per così dire, al mandrino di un trapano a percussione domestico .

Quando si fora con un trapano, la parte è ferma, è la punta che ruota. Nel tornio avviene il contrario: è il pezzo che ruota . L’utilizzatore (voi) attacca il legno con sgorbie, scalpelli, frese, distanziatori, raschietti e altri strumenti di tornitura che possono essere realizzati con acciaio al carbonio (più economico) o acciaio super rapido (qualità migliore).

Tornio a copiare per legno

Il tornio a copiare è un tipo di tornio in metallo o legno in grado di riprodurre la forma di un pezzo. Un tornio a copiare funziona in modo simile alle macchine che i negozi di ferramenta usano per fare le copie delle chiavi.

Il principio di funzionamento di questo tornio si basa su una sonda o copiatrice che segue il contorno della figura e invia gli ordini di movimento agli assi orizzontale, verticale e diagonale della torretta portautensili.

Poiché il copiatore, che può essere idraulico o elettrico, non sempre fa parte del tornio, a volte si parla di tornio con copiatrice .

Vuoi acquistare un tornio? Ecco i migliori torni e mini torni per legno

Quando si acquista un tornio per legno, uno degli aspetti più importanti è la distanza tra le punte . Infatti è il più importante, poiché è quello che ti dice quanto può misurare al massimo la parte che vuoi girare.

A causa di quanto sopra, molti produttori indicano direttamente la distanza tra i centri nel numero di modello del tornio (in mm). Esempio: il tornio DB 450 di Holzstar ha 450 mm tra le punte.

Vuoi acquistare un tornio elettrico domestico per i tuoi progetti di falegnameria? Continua a leggere, ti consiglio due torni di medie dimensioni dei marchi Holzstar e Holzman, uno con fotocopiatrice e un mini tornio elettrico Proxxon.

Tornio per legno Holzstar DB 450 450 mm tra le punte

Holzstar è un produttore di macchine per la lavorazione del legno che offre macchine utensili a prezzi accessibili per la lavorazione del legno e gli appassionati di lavorazione del legno . Il prezzo di un tornio professionale per legno può superare i due o tremila euro, invece alcuni torni elettrici Holzstar costano meno di 500 euro.

Naturalmente, il tornio elettrico Holzstar DB 450 non ha la qualità di un’officina professionale o di un tornio per la lavorazione del legno, ma è più che adatto per iniziare con la tornitura del legno .

Tornio per legno Holzstar 45 cm
Il tornio elettrico per legno Holzstar consente di tornire gambe fino a 45 cm di lunghezza

Il DB 450 è dotato di un letto in ghisa grigia, un materiale resistente alla torsione che fornisce stabilità. In ghisa sono anche la punta, la contropunta e il portautensile . La manovella della contropunta ha una corsa di 50 mm, il cui perno è azionato dalla manovella.

Per quanto riguarda la regolazione della velocità, questo tornio prevede quattro livelli di velocità, che consentono di tornire pezzi di diverso diametro . I giri sono regolati da una cinghia a V che viene riposizionata sulla testa della puleggia a gradini (come i pignoni e le corone di una bici, ma cambiando la cinghia a mano).

Insomma: un buon tornio per tornire maniglie, maniglie o gambe di tavoli e sedie, purché non siano lunghi più di 45 cm . Tuttavia, in futuro è possibile acquistare un pezzo aggiuntivo che consente di estendere la lunghezza di tornitura fino a 1 metro.

Tornio per legno Holzstar DB 450. Tornio elettrico in ghisa da 450 mm

  • Tornio compatto per professionisti e hobbisti
  • Il verricello è molto popolare per via del funzionamento calmo e silenzioso. Il bastone di guida e il mandrino sono costituiti da una robusta ghisa
  • la velocità può essere impostata su 5 diverse posizioni
  • Il letto della macchina è costituito da torsione resistente alla torsione. Ghisa per alta precisione e corsa regolare

Tornio per legno Holzmann D460 FXL 460mm

Il tornio per legno Holzmann D460 è un tornio per legno molto simile al precedente, come si può notare dal numero di modello, che indica la distanza massima tra la punta e la contropunta. Per quanto riguarda la distanza dalla punta al supporto è di 82 mm, il che significa che si possono girare pezzi fino a 164 mm, circa.

Tornio elettrico per legno marca Holzmann
Il tornio per legno Holzmann D460 FXL consente di tornire pezzi fino a 164 mm di diametro e 457 mm di lunghezza

Il portautensili include un cono morse MT2 che consente di equipaggiare diversi accessori sul tornio. Il portautensili è largo 300 mm e comprende una leva per immobilizzarlo sul pianale (realizzato in ghisa, così come la punta, contropunta e portautensili).

Marchio di torni per legno Holzmann

Questo tornio Holzmann pesa 33 kg, include un motore elettrico da 550 W e una trasmissione a velocità regolabile tramite sistemi di pulegge a gradini e una cinghia trapezoidale. I suoi piedini in gomma riducono il rumore e smorzano le vibrazioni. Questo modello si distingue per il suo design: con una maggiore altezza tra la punta e il banco, che permette di girare pezzi di grande diametro.

Espositore per tornio per legno Holzmann e portautensiliHolzmann marca
D460 portautensili per tornio per legno, schermo e regolatore di velocità

Per quanto riguarda i controlli elettronici, il suo display a cristalli liquidi permette di osservare il numero di giri .

D460FXL Tornio per legno

  • Distanza tra i punti 457mm Distanza punto base 157mm Distanza punto di appoggio 82mm Velocità mandrino (variabile) 650-3800 giri/min Mandrino mandrino M33 DIN800 Contropunta (contrpunta) – Cono morse MT2 – Corsa mandrino contropunta 55mm Potenza motore S1 (100%) / S6 550W / 770W Voltaggio 230V Peso netto 33kg Peso lordo 36kg Dimensioni imballo 300x820x460mm

Scheda tecnica del tornio per legno Holzmann D460 FXL

Caratteristica Valore
Voltaggio 230 V
Potenza del motore 500 W (S1) / 700 W (S6)
Distanza tra i punti 460 mm
Altezza centrale 153 mm
Velocità di rotazione del mandrino 650-1450, 1250-2800, 1600-3800 giri / min
Filettatura della testa del mandrino M33
Il peso 38 kg
Codice a barre EAN 9120039902562
Corsa del perno della contropunta 55 mm
Tipo di cono nel perno della contropunta Cono Morse MK2-MT2
Creatore Holzmann Maschinen GmbH (4170 Haslach Austria)

Tornio a copiare Holzmann VD1100ECO 230 V

Il tornio per legno Holzmann VD1100ECO con fotocopiatrice include il proprio bancale (robusta struttura in acciaio, non in ghisa), una griffa a quattro denti, la piastra frontale, un vassoio per accessori, il portautensile, la punta, la contropunta e l’elemento copiatore.

Tornio a copiare Holzmann VD1100ECO con tornitura a velocità variabile

  • ✔ Potenza motore S1 in W: 750
  • ✔ Velocità dell’albero min-1: 1400
  • Voltaggio: 230V 50Hz
  • ✔ Torni: Altezza centro mm: 175. Distanza tra le punte mm: 1000. Corsa contropunta mm: 120. Naso mandrino: MK2. Asse contropunta mm: 10. Velocità rotazione mandrino min-1: 500-2000

Holzmann è a mio avviso una delle migliori marche di torni per legno nella categoria fai da te , in termini di rapporto qualità prezzo. Il tornio domestico VD1000 ECO include tutto il necessario per principianti e hobbisti nella lavorazione del legno. Questo tornio fotocopiatrice è già in grado di tornire gambe lunghe fino a un metro.

Essendo monofase (230 V), puoi collegare questo tornio direttamente ad una presa del tuo garage senza dover apportare alcuna modifica al motore, sostituirlo o essere costretto ad acquistare un convertitore di frequenza con ingresso monofase e trifase uscita (400V).

Scheda tecnica tornio a copiare Holzmann VD1100 ECO (monofase)

Caratteristica Valore
Voltaggio 230V 50Hz
Potenza del motore 750W (S1)
Distanza tra i punti 1000 mm
Naso del mandrino Cono Morse MK2
Velocità di rotazione del mandrino Regolabile 500-2000 giri/min
Il peso 78 kg
Altezza centrale 175 mm
Corsa del perno della contropunta 120 mm
Diametro contropunta 10 mm
Codice a barre EAN 9120058375743
Creatore Holzmann Maschinen GmbH (4170 Haslach Austria)

Proxxon DB 250 Mini tornitore elettrico per legno per miniature e kit di modellismo

Niente a che vedere con i precedenti . Questo è un tornio in miniatura, non un giocattolo. Il miniturn Proxxon DB 250 è il tornio preferito da modellisti, modellisti e miniaturisti per scolpire piccoli pezzi cilindrici di legno.

Proxxon è un marchio specializzato in utensili elettrici in miniatura ed elementi di macchinari. Produce anche seghe a nastro, torni per metalli, morse di precisione , trapani, smerigliatrici e altro ancora. Il comune denominatore di tutti loro che sono mini macchine.

Per ottenere una dimensione ideale per questo tornio, rispetto ai torni per legno che vi ho mostrato in precedenza, il mini tornio Proxxon DB 250 ha un motore elettrico di soli 100 W , circa cinque o sei volte meno potente degli altri.

Naturalmente, essendo un tornio per miniaturisti, è molto limitato nella sua capacità di rotazione, così come nella velocità del motore, che è regolabile tra 1000 e 5000 giri/min .

Proxxon DB 250 Minitorre
Tornio per legno in miniatura Proxxon DB 250 che trasforma una gamba in legno di faggio

Con questo piccolo utensile puoi tornire pezzi di 80 mm di diametro e fino a 250 mm di lunghezza (per qualcosa si chiama DB 250).

Per quanto riguarda il perno della contropunta, ha una corsa di 20 mm e il mandrino principale di 10 mm di diametro. In questo puoi fissare una qualsiasi delle 6 clip incluse : per strumenti di 2, 3, 4, 6, 8 o 10 mm di diametro.

Cosa ti offre questa minitorre? Cosa puoi fare con esso? Con questa mini-torre per legno, plastica e metalli teneri, ti assicuri ore di puro divertimento. Con esso puoi trasformare pilastri, colonne e balaustre per case delle bambole. Anche piccoli manici o mini manici per attrezzi, bicchieri, tazze, ciotole… Anche braccia e gambe per pupazzi di legno! E se ti piacciono i modellini di treni o navi, puoi accendere lampioni, alberi, torri catenarie, serbatoi metallici, tamburi, galleggianti salvavita …

Insomma, il DB 250 è un piccolo tornio elettrico ideale per tornire qualsiasi mini pezzo tu abbia in testa.

Salki Proxxon 2227020 – Mini db di precisione 250

  • il mandrino del cuscinetto è alesato a 10 mm.
  • per la produzione in serie di piccole parti.
  • staffa quadrata con centro posteriore e asse da 10 mm
  • potente motore di azionamento con controllo della velocità tra 1.000 e 5.000 giri/min

Infine, un piccolo trucco: i modellisti sfruttano la mini torre elettrica Proxxon DB 250 per dipingere le parti in legno con una finitura perfetta (regolandola alla velocità minima).

A proposito, sebbene Dremel sia più conosciuto, il marchio Proxxon è specializzato in piccoli elettroutensili per legno ed è stato uno dei pionieri nella progettazione di mini utensili rotanti (la piccola smerigliatrice diritta meglio conosciuta come Dremel ). Secondo me il multiutensile Proxxon è molto meglio e per darvi un’idea della potenza del mini DB 250, questo mini macinacaffè Proxxon ha lo stesso motore (100 W).

Proxxon 2228472 – Proxxon 220V + 40 Acc.

  • 5.000 – 20.000 giri/min
  • Potenza massima assorbita 100 w
  • Tensione 220 – 240 V; lunghezza 200 mm
  • Peso 450 g; isolamento di protezione secondo classe 2

Bene, questo è tutto … Questo è tutto ciò che devi sapere sui torni per legno. Un momento! Come faccio a dare ai pezzi la forma rotonda? Non hai intenzione di spiegarmelo? Uh… beh… si esatto, immagino che tu abbia ragione.

Scalpelli, sgorbie e utensili per tornitura

Avrai anche bisogno di un buon set di strumenti, sgorbie, scalpelli, ecc. Questo kit è realizzato in acciaio ad alta velocità di buona qualità ( HSS ). Questo materiale è facile da affilare ed è più duro, il che allunga la vita dell’utensile.

Questo lotto comprende sgorbie a fuso, frese, sgorbie a lancia, sgorbie convesse, scalpelli quadri e obliqui, smerigliatrice a cupola, ecc. Ci sono otto strumenti in totale e vengono forniti in una scatola di legno che misura 44,5 x 12 x 4,5 cm.

Set professionale HSS di 8 utensili per tornitura Banco per tornio a scalpello per sgorbie

  • Le lame sono realizzate in acciaio HSS resistente all’usura.
  • Bellissimi ed ergonomici manici in legno di 235 mm di lunghezza ciascuno.
  • Peso totale con scatola ca. 2,9 kg.

Spiegherò a cosa servono ciascuno di questi strumenti nella sezione successiva.

Tipi di utensili per torni per legno

Cos’è un tornio per legno senza utensili per tornitura? Beh, niente, solo qualcosa che fa girare il pezzo. Diversi tipi di utensili per tornitura vengono utilizzati per intagliare le scanalature ei contorni stessi nel pezzo di legno .

I vecchi utensili per tornitura erano realizzati in acciaio al carbonio. Oggigiorno è più comune utilizzare leghe come l’ acciaio rapido , un metallo più duro e resistente all’usura, utilizzato anche nei trapani per forare metalli duri come l’acciaio inossidabile .

HSS Gli utensili per tornitura HSS non sono così economici, ma durano più a lungo quando vengono affilati e lasciano una finitura migliore sul legno .

È giunto il momento di parlare della sgorbia . Cos’è una sgorbia? Una sgorbia è uno strumento d’acciaio con un manico di legno che ha la forma di uno scalpello semicircolare. È uno strumento utilizzato da ebanisti, intagliatori e falegnami per intagliare il legno. E come ben supponi, la sgorbia viene utilizzata anche nei torni per legno .

Per girare il legno, il tornitore, cioè tu, devi premere la sgorbia contro il pezzo di legno. Il motore fa ruotare il pezzo e la pressione della sgorbia, alla giusta angolazione, rimuove il legno in eccesso. In sostanza, questo è ciò che devi fare per tornire il legno su un tornio .

Quali tipi di utensili per tornitura esistono? Questi strumenti non sono economici, quindi la tua collezione di sgorbie crescerà nel tempo. Per iniziare con la tornitura del legno, ti mostrerò quali sono i più comuni.

Scalpelli quadrati e obliqui

Gli scalpelli quadrati vengono utilizzati per lavorare superfici con contorni dritti. Ad esempio sono molto utili per realizzare pezzi di rivoluzione con forme coniche e cilindriche. Gli scalpelli obliqui hanno una punta diagonale, come un coltello multiuso, e sono usati per scolpire forme.

Sgorbie per molare

Con le sgrossatrici o le sgorbie puoi asportare velocemente un grande volume di legno. Hanno generalmente la forma di un mezzo tondo e hanno uno smusso esterno di 45 gradi, quindi è utile anche per arrotondare il legno.

Sgorbia a mandrino e raschietto a cupola

La punta del raschietto a cupola è molto simile alla lama di un raschietto per legno . È uno strumento con una punta arrotondata che risalta maggiormente nella sua parte centrale. In altre parole, è concavo. È molto utile rifinire il fondo dei pezzi con delle curve all’interno.

Turner che svuota la ciotola sgorbiata su un tornio di legno
Tornitore che gira l’interno di un pezzo di legno con una sgorbia a fuso

La sgorbia in uso è simile al raschietto bombato ma è smussata in punta con forma convessa. Viene utilizzato per intagliare cilindri in rilievo nei pezzi di legno, ad esempio corde.

separatori

La punta di un distanziatore rotante ha la forma di un tetto appuntito (triangolo isoscele). Il separatore è così chiamato perché aiuta a separare il pezzo una volta terminate le operazioni di tornitura. Inoltre il separatore è molto utile per realizzare intagli e scanalature nella parte tornita. Il distanziatore rotante è anche noto come punta di lancia o sgorbia di diamante.

E a questo punto la domanda successiva è: come svoltare? Quali tecniche di tornitura esistono?

Tecniche di tornitura con il tornio per la lavorazione del legno

Ci sono due modi per girare il legno:

  • Con punta e contropunta : il pezzo ruota trattenuto ad entrambe le estremità
  • Con piastra : la parte ruota trattenuta solo dall’estremità più vicina al motore

Tornitura in legno con piastra in metallo

Questa tecnica di tornitura viene utilizzata per girare pezzi come ciotole, bicchieri, piatti, piatti da portata, insalatiere, pentole… In generale, qualsiasi pezzo che deve essere svuotato da un’estremità deve essere girato utilizzando il piatto di alimentazione.

La piastra di trasmissione in metallo è avvitata sulla testa . Ad esempio, il tornio per legno Holzstar D460 ha una filettatura metrica M33 sulla testa del mandrino e quindi richiede un mandrino con un dado di queste dimensioni sul retro.

In questa immagine puoi vedere un esempio:

Piastre per torni da legno
Due piastre forate per torni per legno

Il mandrino viene avvitato sul pezzo di legno prima di posizionarlo sulla testa del tornio.

Per tornire piccoli pezzi si può utilizzare anche un piccolo supporto in legno che viene fissato sulla testa e avvitato al pezzo da tornire con l’aiuto di una vite da legno .

Come si gira con un piatto? Un errore molto comune che commettono i tornitori principianti è quello di dimenticare le viti a testa zigrinata che ancorano il pezzo di legno alla piastra . L’hardware di ancoraggio deve essere sempre tenuto presente, poiché se lo troviamo durante la rotazione danneggeremo l’utensile da taglio (e anche la parte).

Pertanto, la prima cosa che dovresti fare è determinare quanto legno devi lasciare sul ceppo che unisce il tassello di legno al piatto . Quando il pezzo è finito, puoi tagliarlo usando una spaccalegna o una sgorbia diamantata.

Va da sé che se il pezzo avrà un fondo spesso e sembra accettabile lasciare i fori per le viti , si può fare a meno di questo passaggio (le viti possono essere ricoperte con stucco per legno o una miscela di colla bianca da carpentiere e segatura) .

Girare in un’unica operazione

Alcune parti possono essere trasformate in un’unica operazione. Ad esempio, sono accettabili pezzi la cui base è dritta e la finitura lasciata dalla lancia o dalla sgorbia distanziatrice (può anche essere carteggiata in una fase successiva).

Trasformando in due operazioni

Se la geometria del pezzo ti obbliga a fare la tornitura in due operazioni, puoi girare prima l’esterno del pezzo , lasciando un cilindro diritto come base. Quindi capovolgi il pezzo e gira l’altro lato.

Per girare l’interno, devi tenere il pezzo per la base. Ovviamente non puoi usare le viti, ecco perché hai lasciato una parte cilindrica. Lo utilizzerai per fissarlo alla piastra del tornio senza utilizzare viti a testa cilindrica .

Come fissare il pezzo senza viti? Devi usare un altro pezzo di legno in cui intaglierai un cilindro che si adatta perfettamente al moncone che hai lasciato alla base. Se mangi legno, puoi mettere della carta o arrotolare del nastro adesivo per fare da cuneo. La regolazione deve essere molto forte in modo che il pezzo non si allenti quando si gira l’interno . Usa un martello di legno o di gomma per colpire il pezzo se necessario.

Quando hai il pezzo finito, puoi tagliare il moncone che hai lasciato come base con la sgorbia a lancia o rispettarlo, a seconda del disegno del tuo pezzo .

La cosa più difficile con questa tecnica di tornitura è centrare il pezzo quando viene montato una seconda volta sul mandrino.

Tornitura del legno tra punta e contropunta

Per tornire una parte su un tornio per legno utilizzando la punta della testa e la contropunta, il primo passo è contrassegnare due punti al centro della parte. Questo può essere fatto tirando diverse diagonali dal perimetro del legno, il punto in cui si incontrano la maggior parte delle linee sarà il centro. È necessario eseguire questa operazione su entrambi i lati .

In secondo luogo, è necessario posizionare il legno centrandolo sulla punta dell’artiglio e sulla punta della contropunta. Poi bisogna stringere il perno , in modo che il legno sia ben inchiodato nella punta e nella contropunta e possa essere trascinato.

Come principiante, sarà un po’ difficile sapere quanta pressione applicare alla pinula. Quello che succede è che se cadi, il legno scivolerà e non tirerà bene. In questo caso, stringere semplicemente di più la pinula.

Il prossimo passo sarà regolare il portautensili. Girando a mano il pezzo di legno, avvicinare il portautensili in modo che ci sia un paio di millimetri di distanza, facendo attenzione però che non vada a sbattere contro nessun punto del legno. Cioè, la parte deve ruotare liberamente .

Per quanto riguarda l’altezza, dovresti metterla un paio di centimetri sotto il centro del pezzo .

Regolazione dell'altezza del portautensili del tornio per legno
Regola l’altezza del portautensili sotto il centro della parte.
Ruota il pezzo a mano e assicurati che ruoti liberamente

A questo punto il vostro tornio per legno è pronto per iniziare a girare .

Primi passi

Uno degli esercizi fondamentali quando si entra nella tornitura del legno è la tornitura di un listello di legno quadrato, riducendone gli angoli con la sgorbia. Inoltre, questo compito è un passaggio preliminare comune per molte torniture: gambe, colonnine, alberi, ecc.

Per imparare a girare con la sgorbia, su YouTube puoi trovare molti video e tutorial che spiegano le diverse tecniche, guida manuale, misurazione, ecc.:

Misure di sicurezza durante la tornitura del legno su un tornio elettrico

Per prima cosa, devi trovare una posizione per il tuo tornio per legno. La punta e la contropunta del tornio dovrebbero essere a livello del gomito . Questa è la prima misura di sicurezza. Devi essere in grado di lavorare comodamente, evitando posture scomode e movimenti forzati. Ciò ridurrà il rischio di sovraccarico muscolare o dolore alla colonna vertebrale.

Quali rischi comporta la tornitura del legno? I lavori di tornitura sono pericolosi? Il tornio è meno pericoloso di altre macchine per la lavorazione del legno , poiché non vengono utilizzati strumenti affilati o lame da taglio come seghe circolari, troncatrici o lame fisse.

Tuttavia, come in ogni macchina di rivoluzione, nel tornio per legno c’è un movimento rotatorio, quindi c’è sempre il rischio di subire gravi lesioni, nel caso in cui l’utensile si incastri con la parte tornita.

Portautensili con supporto per tornio elettrico Formon
La sgorbia deve poggiare sul portautensile o toccare (mai lavorare in aria).
Dovrebbe avvicinarsi lentamente alla parte, che non dovrebbe essere toccata con la mano (come nell’esempio).

Quando accendi il tornio, assicurati di seguire queste 10 misure di sicurezza:

  1. Utilizzare sempre il supporto o toccare per sostenere lo strumento, ovvero non girare mai con lo strumento in aria
  2. Porta delicatamente sgorbie e scalpelli sul legno
  3. Nel caso in cui il tuo tornio ce l’abbia, non rimuovere le protezioni o gli schermi dalla macchina
  4. Assicurarsi che la parte possa ruotare liberamente prima di avviare il tornio
  5. Consente alla parte di fermarsi completamente prima di toccarla
  6. Spegnere sempre il tornio prima di effettuare qualsiasi regolazione
  7. Indossare occhiali protettivi e una maschera quando la polvere di legno può essere sollevata durante l’operazione
  8. Lavorare sempre con la massima attenzione, senza mai distogliere lo sguardo dal pezzo o dal punto di svolta
  9. Mantieni il computer sul posto di lavoro libero da cavi o altri ostacoli che potrebbero farti cadere sul tornio
  10. Non indossare mai abiti larghi, ornamenti, orologi, catene, capelli lunghi o altri oggetti che possono avvolgersi attorno alla parte in rivoluzione (rischio di intrappolamento)

Se desideri maggiori informazioni sulle misure di sicurezza nell’industria del legno, puoi leggere il capitolo 86 “Industrie manifatturiere” (PDF, 800 KB) dell’Enciclopedia della salute e sicurezza sul lavoro, una guida pubblicata sull’INSST (Istituto nazionale per la sicurezza sul lavoro e salute) e redatto dall’Organizzazione internazionale del lavoro .

A questo punto e se hai letto tutto l’articolo, sai già quale tornio acquistare, le sgorbie e gli scalpelli che ti servono, come tornire in sicurezza e da dove iniziare a fare esperienza. Pertanto, hai già tutto ciò di cui hai bisogno. Un momento! Ti manca la cosa più importante?

tornire il legno

Anticamente, a causa della difficoltà di trasporto, i falegnami ei tornitori utilizzavano specie di legno locali , vicino alla bottega. Attualmente questo problema non esiste, ma ce ne sono altri. Ad esempio, i boschi ottenuti dal disboscamento illegale che distruggono l’ambiente, riducono la biodiversità e rendono impossibile per il legno rimanere la risorsa rinnovabile che è naturalmente.

Pertanto, devi utilizzare legni certificati nei tuoi progetti di falegnameria con certificati di gestione ambientale come FSC , PEFC o altri.

Quali sono i legni migliori per la tornitura?

Tradizionalmente, alcuni dei legni più comunemente usati per la tornitura sono stati betulla, castagno, salice, frassino, noce, tiglio, faggio, acero, acero, ciliegio, bosso e quercia. In generale quasi tutte le specie di legno sono adatte alla tornitura, ma alcune sono migliori di altre .

Il legno compatto con una grana omogenea e non eccessivamente dura è il migliore per il tornio. Si possono utilizzare anche legni duri, ma richiede una certa esperienza, poiché in questi casi tutti i parametri durante l’operazione di tornitura devono essere corretti:

  • Affilatura utensili
  • Velocità di rotazione del mandrino
  • Avanzamento tallonamento durante la tornitura

Sono invece lavorabili anche legni teneri di conifere come il pino o l’abete, purché abbiano una venatura fine e stretta e siano privi di nodi caduti .

Il legno verde può essere utilizzato anche per la tornitura. Il vantaggio è che è molto più morbido e facile da girare. Tuttavia, una volta ruotata, la parte può deformarsi e rompersi .

Prima di avvitare i tasselli di legno alla piastra, puoi segnare una circonferenza con un compasso da falegname e approssimare gli angoli con un’ascia.

Un po’ di storia: antichi torni meccanici per legno, antesignani dell’odierno tornio per legno

Come veniva tornito il legno prima dell’invenzione del tornio? Era spiritoso, ovviamente. In sostanza, stavano cercando un modo per tenere il pezzo di legno che gli permettesse di ruotare e, allo stesso tempo, che fosse intagliato. Per questo, uno dei piedi o delle ginocchia può aiutare, poiché due mani non sono sufficienti per girare il pezzo e intagliare il legno con l’utensile da taglio.

Il tornio per legno non è affatto una macchina utensile nuova. Infatti, diversi secoli fa, il fascino dell’uomo per la tornitura del legno lo portò ad inventare questo strumento antico e versatile.

Naturalmente, i primi torni per legno sono comparsi molto prima che venisse scoperta l’elettricità .

Il movimento del pezzo in questi primitivi torni avveniva per mezzo di vari dispositivi meccanici . Uno dei più antichi torni in legno esistenti è il tornio arabo.

tornio arabo

Innanzitutto, un tornio arabo è costituito da due supporti su cui è serrato il legno: una punta primitiva e un contrappunto, per così dire. In secondo luogo, il tornio richiede un pezzo separato: l’arco . L’arco, molto simile all’arma usata per scoccare le frecce, ha una corda che viene avvolta attorno al pezzo di legno da girare.

Il movimento rotatorio del legno si ottiene spostando rapidamente l’arco avanti e indietro.

Il tornio arabo da falegnameria è uno dei più difficili da utilizzare, poiché richiede l’uso di mani e piedi che lavorano in perfetta armonia. In questo video puoi vedere un artigiano marocchino che gira i pezzi degli scacchi su un tornio arabo usando un piede e entrambe le mani:

Altri due primitivi gadget per la tornitura del legno, già molto più avanzati, sono il tornio a balestra e il tono del pedale .

Non tutti i torni sono di rivoluzione (movimento continuo), ma esistono anche torni alternativi . In questo caso, il pezzo non ruota sempre nello stesso senso, ma alterna il suo movimento in un senso e nell’altro, come avviene con il tergicristallo di un’auto. Infatti il ​​tornio arabo che abbiamo appena visto è un tornio per legno alternativo .

Antico tornio per legno con pedali
Vecchio tornio di legno a pedale in un’officina di falegnameria

Naturalmente questi torni per la lavorazione del legno richiedono anche l’uso di mani e piedi ma, a differenza del tornio arabo, è il piede che viene utilizzato per realizzare il movimento di rotazione, che libera entrambe le mani per girare il pezzo.

Argano a balestra

Questo tornio primitivo trasmette il movimento al pezzo mediante la piegatura di una balestra (insieme di lamiere d’acciaio impilate una sull’altra di lunghezze diverse, disposte in ordine decrescente, la più lunga in alto, comunemente usata come elemento di sospensioni su autocarri).

Il principio di funzionamento dell’argano della balestra per legno si basa su una corda di materiale resistente che è legata alla balestra ad un’estremità .

La fune che scende dalla balestra (situata nella parte superiore dell’argano) è avvolta attorno al pezzo di legno, che è trattenuto dalla punta dell’argano sulla testa. La fune circonda il pezzo e la frusta rimanente (estremità libera della fune) scende al pedale del verricello , anch’esso legato. Ma come funziona?

Premendo il pedale, la corda si avvolge un po’ di più sul legno, di conseguenza, l’altra estremità della corda si accorcia, tirando la balestra, che è tesa. Contemporaneamente a ciò, il pezzo di legno ruota in una direzione .

Quando il pedale viene rilasciato, la balestra riprende la sua forma e tira la corda, facendo ruotare nuovamente il pezzo, questa volta nell’altro senso. Contemporaneamente, come è evidente, anche il pedale recupera la sua posizione e si rialza, lasciando il tornio pronto a ripetere nuovamente il processo.

Nel seguente video puoi vedere come funziona un vecchio argano a balestra del XVI secolo:

Glossario dei termini di tornitura e tornitura

Vi mostro un piccolo elenco con i tecnicismi utilizzati nella guida ai torni per legno.

Panca
Struttura su cui poggiano gli altri componenti del tornio per legno. I migliori banchi sono realizzati in ghisa grigia, un materiale pesante e rigido che garantisce stabilità durante la tornitura del legno.
Contrappunto
Pezzo situato di fronte al punto che tiene una delle estremità del legno. La contropunta ruota staticamente alimentata dalla rotazione del pezzo in rivoluzione, cioè non è azionata dal motore.
Guide
Le guide metalliche sono le barre allungate su cui scorre la contropunta e il portautensile di un tornio.
Strumenti di tornitura
Set di sgorbie, distanziali, scalpelli e frese utilizzate dal tornitore per intagliare il legno, appoggiandosi al portautensili.
Pulegge
Ruota con un canale intagliato sul suo perimetro su cui è ancorata la cinghia di trasmissione. I torni per legno spesso includono due serie di pulegge coniche nella testa per regolare la velocità di rotazione, un sistema utilizzato anche nei trapani a colonna .
Punto
Pezzo che trattiene una delle estremità del legno da tornire. È nella testa della macchina ed è quella che riceve il movimento rotatorio del motore.
Contenitore degli attrezzi
Elemento regolabile e scorrevole su cui il tornitore sostiene gli sgorbie e gli utensili di tornitura per rimuovere il legno in eccesso dal pezzo.
Turner
Persona che lavora il legno in una forma cilindrica utilizzando un tornio per legno.

Le migliori fresatrici per legno
Levigatrici eccentriche
Trapani a batteria